• Nicole Federici

Armocromia e Interior Design: Primavera

Continuiamo l'analisi delle diverse palette, dopo autunno e inverno proseguiamo con la seconda stagione calda: la primavera.

Nell'ambito della consulenza d'immagine, la primavera è la stagione meno comune, tipica degli incarnati radiosi e brillanti dominati da un sottotono caldo.

La palette della primavera, proprio come nell'omonima stagione, esprime vivacità, allegria, ottimismo e calore.

Nel primo articolo sull'armocromia applicata all'interior design, abbiamo stabilito come i diversi colori e tonalità siano distinte per temperatura (calda/fredda) ed intensità (alta/bassa).

Quindi, ad esempio:

Toni freddi e soft: palette ESTATE

Toni caldi e intensi: palette PRIMAVERA

Toni caldi e soft: palette AUTUNNO

Toni freddi e intensi: palette INVERNO

Ricordiamo che ogni colore (ad eccezione per il nero sempre freddo e l'arancione sempre caldo) si presenta in diverse tonalità. Ad esempio, consideriamo il rosso. Per l'estate sarà nella tonalità lampone, per l'inverno sarà rubino, per l'autunno tenderà al bordeaux e per la primavera sarà vicino al corallo.

Analizzando la primavera, forse la più eccentrica e vivace, le caratteristiche sono:

  • La temperatura è alta,i colori caldi sono in armonia con l'oro e con vaghe sfumature che tendono all'arancione.

  • I toni sono estremamente brillanti, il contrasto è molto alto.

Troviamo tutti i colori più sgargianti, come l'arancione, verde lime, giallo, corallo, turchese, pervinca, albicocca, pesca ecc...

Nonostante l'intensità sia alta ruba molti colori alla palette autunno, come il beige, le tonalità terrose, il panna, l'écru e l'avorio in quando hanno una componente calda.


La palette è come un campo fiorito in aprile, trasmette ottimismo

Il colore nemico di questa palette è probabilmente il nero dell'inverno che tende ad oscurare la vivacità di questi colori. Si possono accostare anche delle tonalità più neutre se non volete eccedere nel mix di colori.


Questi azzurri hanno una leggera componente aranciata

Uno degli errori più comuni è pensare che tutte le tonalità di blu e azzurro siano fredde, la maggior parte lo sono, ma è un colore che troviamo ovunque. Nell'autunno lo troviamo in versione ottanio, mentre nella primavera in versione turchese ed acquamarina (vedi foto sopra, l'azzurro è "sporcato" di una tonalità calda).


Come combinare i colori per avere una casa nella palette primavera?


  1. Scegli un colore base neutro da cui partire, come il panna, l'avorio o l'écru. I colori chiari consentono di dilatare gli spazi facendo apparire la casa più grande e luminosa.

  2. Seleziona altri due o tre colori che saranno i protagonisti secondari del vostro arredamento. I colori più comuni sono le tonalità di beige e nude caldi che consentono di aggiungere colore senza essere troppo squillanti. In questo caso sarà molto facile avere anche un pavimento che si abbina perfettamente, la maggior parte dei parquet sono caldi (ad eccezione delle versioni grigie). Potete aggiungere altri colori caldi e usare molte fantasie (lo stile jungle e tropical molto in voga appartiene proprio a questa palette). Potete ad esempio creare un arredamento base caldo/neutro per inserire elementi tropicali (come una carta da parati, un divano colorato, oppure dei quadri e tante piante).

  3. Il contrasto è alto, l'intensità può essere regolata leggermente attraverso l'utilizzo di colori soft rubati all'autunno.

Lo stile jungle si adatta perfettamente a questa palette

Fantasia che richiamano i paesaggi tropical possono essere inserite in un ambiente neutro



4. Gli elementi metallici dorati consentono di incorniciare perfettamente il vostro arredamento.

5. Piante e fiori sono le benvenute a prescindere dalla palette. Qualsiasi pianta a foglie verde è la benvenuta. Per i fiori potete prediligere l'ibisco, il ranuncolo, l'anemone o le calle.


L'armocromia non rappresenta un vincolo che limita l'utilizzo dei colori, al contrario, consente di conoscerli e di apprezzarli appieno. Usare la palette non deve essere una rigida regola che vieta la spontaneità, ma un aiuto per trovare abbinamenti soddisfacenti.


Per chi vuole uno stile minimal e facile da realizzare si può puntare su una base chiara e calda che consente di dilatare gli spazi, inserire piante di vario tipo per un tocco di freschezza e mantenere i mobili e i complementi di arredo sui toni del legno/beige e marrone. Successivamente potete inserire tante fantasie colorate (ad esempio una stanza sui toni dell'avorio con una carta da parati a motivo tropicale) oppure inserire dei pezzi di impatto (un divano arancione, una poltrona verde lime o un tavolo turchese).

La palette primavera applicata all'arredamento è sicuramente la più audace e adatta a chi ha uno stile molto forte e deciso. Inserire colori così forti non è semplice perchè l'armonia può trasformarsi in disordine.

Alcuni esempi per la perfetta casa primavera:


Arancio e verde sono una combinazione vincente

Via libera a fantasia ed elementi di diverso colore

All'interno di un contesto neutro e soft potete inserire un elemento più importante

Valutate anche di inserire una carta da parati

















10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti